Con Linda e Luca ...: Foto Posts Libri
Scuola: Cabri - Disegni - Sketchup

lunedì 2 gennaio 2012

Pelle Nuda



Aggiornamento:
Il raffreddore è passato.
Siamo tornati a uscire.
Linda è rimasta a lungo distesa tranquilla sotto al sole dopo il bagno.
Luca è cresciuto nei comportamenti.
Maria Carla è stanca e felice.
Io sono stanco e felice.

Appunti 5.
Come sempre.
Ecco alcuni argomenti che mi ero segnato per fare dei post
ma siccome stanno diventando troppi,
li espongo tutti in una volta senza troppi dettagli ...

Carta d'Identità.
I bimbi costringono a una identità radicalmente nuova.
Il caso vuole che in questo momento non ho più carta d'identità
e non ho più nessun documento. Mi hanno rubato il portafoglio con tutti i documenti.
Li rifarò piano piano ... nei prossimi mesi insieme ai bimbi che crescono.


Odore di bimbo.
Stavo entrando in vasca ieri per fare il bagno
e con mia grande sorpresa ho scoperta di avere addosso
un odore diverso.
Odore di bimbo.

"Di più non credo ..."
Maria Carla quando allatta di notte
cade in un sonno profondo e pesante.
E' possibile parlarle e lei risponde ragionando nei sogni
senza svegliarsi.
Ecco un dialogo che ho avuto con lei.
Ho esordito con un argomento casuale
per vedere che succedeva.

G: Allora i botoloni ?
MC: Eh ....
G: Quanti sono ?
MC: tre o quattro ...
G: e cinque ?
MC: no, cinque no, bisogna porsi dei limiti ...
G: e il moccio verde ?
MC: si
G: anche Luca ha il moccio verde ?
MC: no
G: Luca di un altro colore ?
MC: si, celeste ...
G: celeste ?
MC: si, quello celeste è più denso
G: più denso rispetto a cosa?
MC: più denso rispetto ai giorni scorsi.
....
[la sera dopo]
G: senti, ma col ventinove come si fa ?
MC: eh ...
G: col ventinove ...
MC: di meno, ventotto o ventisette ...
G: e di più ?
MC: di più no, di più non credo
...
queste discussioni nonsense vanno avanti per minuti ...

Tutto cambia in fretta.
Con i bimbi piccoli tutto cambia in fretta.
Ogni pochi giorni ci troviamo a modificare
l'assetto di qualche parte della casa
o qualche procedura: il letto, il tavolo, il fasciatoio, le poppate, le dosi ...
Oltre alla fatica fisica di dormire poco e quando capita
si aggiunge quindi la fatica mentale
di non avere ancora un assetto regolare e stabile.
In ogni caso va già meglio
ed i tempi tra le poppate sono in generale aumentati.
La cosa più difficile resta trovare un posto dove
accettino di dormire tranquilli che non sia abbracciati a noi.

Cambiarsi.
Ho parlato in post passati di vari verbi importanti per i bimbi: dormire, poppare, afferrare, ...
Tra i verbi importanti c'è anche "cambiarsi" ... o meglio, "farsi cambiare".
Il momento di cambiarsi è di solito un bel momento.
Lo facciamo durare tanto e lo riempiamo di giochi, di parole e di interazione.
A meno che non siano estrememante affamati
accettano molto volentieri di stare dieci o venti minuti a giocare sul fasciatoio.

Giochi.
Questi sono i giochi che facciamo al momento:
- rilassarsi e lasciarsi muovere le gambe o le braccia in vari modi regolari,
- afferrare un giochino con la mano,
- ascoltare il suonino di un giochino, girare la testa fino ad individiuare il giochino
- ascoltare le varie parole connesse con il vestirsi: vestitino, tutina, "piega", "spingi", ....
- a pancia in giù con un asciugamano sotto al torace alzare la testa per guardare avanti
- lasciarsi portare a giro per la casa facendo l'aeroplano o superman ...

Il leone.
Al corso preparto mi dicevano che il babbo
nei primi mesi gioca il ruolo del leone che protegge
la leonessa con i leoncini.
Adesso che i bimbi sono nati sento che qualcosa di vero c'è.
Involontariamente, ormonalmente, umoralmente ...
sono diventato protettivo e pronto a ruggire ferocemente
per scacciare i pericoli.
Ecco ... il leone andrebbe aggiunto al post
in cui dicevo che il neonati ammantano la vita di un alone animale.

Io.
Questo non è un commento sui bimbi ma su di me.
O meglio, su di voi che leggete questo blog nel rapporto con me.
Viene fuori, me lo dicono in vari ed in vario modo,
che questo blog vi ha fatto scoprire molto di più chi sono, come sono ...
In partiolare che mi piace scrivere, pensare, esporre pensieri.
Alcuni hanno fatto fatica a rapportarsi con
questo mio lato più umanistico, più umano, ...
Altri, la maggior parte, lo preferiscono. Grazie.


ciao,
guzman.

8 commenti:

sofi ha detto...

Ti preferisco in tutte e due i sensi. :) Dormi!

sofi ha detto...

Ti preferisco in tutte e due i sensi. :) Dormi!

Guzman Tierno ha detto...

Grazie Sofi,
sei bella e carina,

ciao,
guz.

sofi ha detto...

Ehi, ho una prosposta da farti. Che ne dici di venire a mangiare a pranzo a casa mia oggi? :) Anche con Mc e i bimbi ovviamente se potete. :)

Guzman Tierno ha detto...

Mi piacerebbe tanto,
ma non siamo ancora in grado,
Luca è di nuovo molto raffreddato,
in più devono prima poppare dalle poppe e poi col biberon tutti e due
sicche la procedura è complicata e lunga e si ripete ogni 3 ore ...
non ci lascia tempi liberi,
noi mangiamo di solito quando capita e per quel che possiamo ...
magari tra qualche tempo sarà possibile sarà venire.
Non vedo l'ora.

ciao,
guzman.

SOFI ha detto...

VABBENE. ALLA PROSSIMA ALLORA :) !

Gabriel ha detto...

Muy contentos que los chicos se estén

criando y creciendo bien, muy lindas

las fotos y los comentarios.

Besos y abrazos para los cuatro

Gabriel

Guzman Tierno ha detto...

Hola Gabriel!!
que lindo leer tu comentario :)

chau,
hasta pronto,
guzman.